19 Filtri/Fiori Evolutivi

Cherry Plum ( prunus cerasifera)

mirabolano o susino selvatico

“Per coloro che hanno timore di avere la mente sovraffaticata, di perdere la ragione, di fare cose terribili e spaventose e che non vogliono fare, ma che tuttavia vengono alla mente, e che si ha l’impressione di compiere”.

E.Bach

Il mirabolano è il primo albero o arbusto che inizia a fiorire dopo l’inverno, quando sta per arrivare la primavera, all’inizio di marzo quando il clima è ancora freddo poiché non siamo ancora del tutto fuori dai rigori invernali. Questa pianta riveste i rami giovani e privi di spine di delicati fiori bianchi che annunciano l’imminente primavera, e viene spesso utilizzata per proteggere dal vento i frutteti. I fiori bianchi sono numerosi, solitari e poco più grandi di quello del susino o del biancospino compaiono prima delle foglie ovali e dentellate. La pianta è bella e generosa nella fioritura dando una bella rotonda alla chioma dell’albero o dell’arbusto stesso.

Di Cherry Plum si scrive: “il mirabolano dai fiori bianchi sta, come il prugnolo, totalmente sotto il segno della Grande Dea Bianca, la grande incantatrice, la signora delle donne sagge e delle streghe, colei che nell’antico Galles dei Cimbri era celebrata come Blodeuwedd, la Nata daiFiori. Mirabolano e prugnolo sono in prevalenza piante da siepe, una volta la siepe separava la terra coltivata d quella incolta, il territorio ordinato e civilizzato da quello silvano con tutti i suoi animali selvaggi e minacciosi spettri. Le seguaci della Dea Bianca erano hagazussa, esseri che sedevano su recinti di siepi. Questi esseri, che sono poi diventati quegli esseri diabolici chiamate streghe, avevano accesso alle selvagge forze della natura, anche a quelle della natura interiore, generalmente inconscia, vale a dire l’oscuro intrico della psiche.”

Allo stesso modo della persona Cherry Plum che porta nella profondità dell’inconscio le burrasche e il grigiore dell’inverno, il fiore del mirabolano ha dentro di sé la vibrazione della pace, del perdono e della riconciliazione, la capacità di illuminare i pensieri tenebrosi, cosi come la calma e la serenità della primavera, sono capaci di placare la violenza delle tempeste invernali. La pianta perde il controllo e fiorisce fuori stagione; apparentemente calma, interiormente sta processando i fiori che nasceranno anzitempo e in maniera compulsiva.

Prigioniero di una paura estrema, Cherry Plum si mostra calmo, tranquillo, meticoloso ma sono stati d’animo falsati da un eccessivo autocontrollo, perché ciò che si nasconde è il caos, la fuga, la distruttivi e la disperazione. Le ossessioni, le compulsioni e le finzioni cercano di erigere confine per sentirsi contenuti e non esplodere; per arrestare il rumore stridulo dei mille pensieri che si affollano in testa. Ma il forte autocontrollo lo porta nel tempo a sentirsi come una pentola a pressione sul punto di esplodere, ha paura di impazzire o di morire e tiene a bada i propri fantasmi pulendo e riordinando tutto in continuazione, ossessivamente.

Calma apparente, contenuta, ma con improvvisi scoppi di ira e crisi di collera, difficoltà ad esprimere le emozioni, perdita della spontaneità con ipercontrollo della forma. Solitario, anima sensibile non ben integrata nel mondo, si sente spesso fuori luogo, introverso, impulsivo, dissociato, irritabile, pericoloso. Dal punto di vista psicologico, la causa di questo stato è da ricercare nella paura di andare interiormente alla deriva.

Occorre cambiare livello di consapevolezza, e il fiore di Cherry Plum aiuta l’uomo a dominare le proprie profondità, a placare l’interiore Dea selvaggia e a confrontarsi con coraggio, franchezza e tranquillità con le pulsioni dell’inconscio,perfino a riconoscere e utilizzarle come una riserva di energia vitale. Il coraggio, l’amore di sé, la serenità che consegue all’integrazione dell’ombra, ci renderà persone in grado di affrontare e vincere le prove più ardue; si accetteranno i lati negativi del nostro carattere e a superare le paure che prendono il sopravvento.

Libera le energie positive che tutti abbiamo, anche se qualche volta le dimentichiamo, e torniamo alla spontaneità.

AZIONE ENERGETICA = Distensione…. Acquisto quiete e distendo la mente tormentata

QUALITA’ PSICHICA = Rilassamento….Rilascio ogni tensione nel corpo e nella mente

PRINCIPIO EVOCATO = Padronanza… La centralità del cuore mi rende forte e padrone di me stesso

CHERRY PLUM NEI BAMBINI Atti improvvisi e soprattutto irriflessivi come distruggere un gioco, sfasciare una bambola, ira, fobie, manie, autolesionismo, battere la testa contro il muro, gettarsi a terra, emettere grida isteriche, sputare, rifiutarsi di andare a scuola in seguito ad un rimprovero di un’insegnante. Onicofagia, enuresi notturna, blocco motorio, balbuzie. Tutto questo risulta evidente nei bambini emotivi dai quali si pretende un comportamento controllato e disciplinato, tensione emotiva con paura inconscia.

STATO NEGATIVO: paura, chiusura – fuga, caos, distruttività, disperazione ( calma, controllo e meticolosità) – ansia – finzioni – ossessioni, fissazioni – compulsioni – eccessivo autocontrollo – esaurimento nervoso – problemi sessuali (forte interesse, anorgasmia) – atteggiamenti paranoici – possibile sdoppiamento personalità – tensione, contrazione continua muscoli – allucinazioni visive e uditive –

STATO POSITIVO: coraggio – amore – serenità – padronanza di sé – tranquillità -integrazione dell’ombra – equilibrio psichico – sublimazione – capacità di assimilare il pensiero subconscio – spontaneità – autocontrollo calmo e pacifico – ispirazione – perseveranza –

ANALISI TRANSAZIONALE: Io non sono ok – Tu non sei ok

VAI IN RUBRICHE “VICINI A DISTANZA” E ASCOLTA IL VIDEO MESSAGGIO DI CHERRY PLUM !!!

APPLICAZIONE DEL FIORE NEI TRATTAMENTI DEI SINTOMI SECONDO GLI ASPETTI TRANSPERSONALI: Cherry Plum ci parla di caos, perdita di controllo e può essere utilizzato nell’applicazione nei sintomi come balbuzie, tic, tremore, sonnambulismo, herpes zoster, eruzioni cutanee esplosive, enuresi notturna, disturbi alimentari, insonnia, afonia, diarrea, stitichezza, allergie, alopecia e perdita dei capelli, acne, sindrome di Tourette, aritmie, problemi al sistema endocrino, disturbi circolatori, calcoli renali.