19 Filtri/Fiori Evolutivi

Star of Bethlehem (ornithogalum umbellatum)

Latte di gallina

“Per quelli che sono in grande pena a causa di condizioni che per un certo tempo li rendono molto infelici.

Il trauma causato da cattive notizie, la perdita di una persona cara, lo spavento che segue un incidente.

Per quelli che per un certo periodo rifiutano di essere consolati questo rimedio porterà loro conforto.”

E.BACH

Chiamata anche Cipollone bianco, questo fiore della famiglia della cipolla e dell’aglio, alto tra i 15 e 30 cm con le foglie slanciate ed esili attraversate a metà da una lunga linea bianca, cresce nei boschi e nei campi. Fiorisce da marzo a giugno con tante piccole corolle bianche splendenti che presentano una striatura verde sull’esterno dei petali con un elegante risvolto, raccolte in racemi, si apre al tardi mattino per chiudersi alla sera.
I fiori stellati a sei petali crescono su un unico stelo e nascono da un bulbo che garantisce la possibilità di fiorire anche se non c’è acqua. Il bulbo rappresenta l’essere “gonfio di dolore”, un accumulo emotivo cristallizzato.
Il stelo contiene un acido che brucia gli occhi e provoca il pianto (lacrima della Vergine) aiutando a liberare un’emozione repressa; sempre lo stelo, una volta spezzato produce un suono musicale come la “cinciallegra” e il dolore trova il suo fruire e la sua funzione (senso della vita).

È chiamata Stella di Betlemme perché la sua corolla con sei petali ricorda la geometria della stella di David, simbolo della sintesi degli opposti ed espressione dell’unità di tutte le cose. Le sei punte della stella di David sono interpretabili come due triangoli, uno con il vertice verso l’alto ( il mondo della materia proteso verso Dio), l’altro con il vertice in basso ( il mondo divino proteso verso la Terra). Il sei rappresenta una geometria perfetta: quando subiamo un trauma, la geometria, l’armonia, l’equilibrio del nostro organismo vengono sconvolti e Star of Bethlehem , con i suoi fiori bianchi
( simbolo della pace, calma, purificazione) è in grado di ripristinare la geometria alterata. Star of Bethlehem scioglie i blocchi provocati dai traumi che hanno distorto e paralizzato zone emozionali o corporee, e restituisce funzionalità ai meccanismi di autoguarigione del corpo.
Il nostro corpo si trasforma in una corazza per difendersi nel rifiuto di essere consolati, le emozioni rimaste bloccate si esprimono attraverso il corpo somatizzando. Non si è più come prima, si ha la sensazione di doversi sempre difendere, ci si sente spenti e afflitti, abbiamo perso il nostro equilibrio interiore, in una specie di anestesia emotiva ci allontaniamo dalla nostra strada, e la Stella di Betlemme ci illumina nel ripristino di noi stessi. Una paralisi dell’anima, il rifiuto interiore di prendere parte attivamente nella vita. Invece di vivere, ci ritiriamo e “chiudiamo bottega”, fingiamo quindi di essere morti e in questo modo accumuliamo un sacco di scorie emotive, che se non assorbite produrranno veleno nel corpo e soprattutto bloccheranno la comunicazione interna nei vari livelli. Marzo ….. i fiori sbocciano in una nuova primavera, nella fioritura splendente di una nuova stagione, il loro bianco, pieno di candore, porta pace, calma e purezza là dove sentivamo bruciore di una ferita; essi si aprono in tarda mattinata proprio quando nella nostra geometria interna uno degli organi con massima attività è proprio il cuore.

Così il nostro cuore si apre di nuovo alla vita, ritrova la strada perduta nel dolore sconsolato, recupera l’energia bloccata e la reintegra, i residui sono in grado di dissolversi…… giunge la sera, e di fiori si chiudono, il ministro del cuore informa il sovrano che non è più necessario corazzarsi dietro una fortezza. La nostra stella ci ha ricondotto sulla nostra via, ha ricomposto la nostra originale geometria e siamo in grado di assumerci le responsabilità della nostra vita, amando, nonostante le ferite.

Dallo shock ….. alla risoluzione

AZIONE ENERGETICA = Recupero… Recupero l’energia bloccata nei miei corpi e la reintegro

QUALITA’ PSICHICA = Risoluzione… Trasformo il dolore del passato in forza attiva per procedere “oltre”

PRINCIPIO EVOCATO = Integrità… Creo in me nuovi rapporti di luce e conquisto l’interezza di me stesso, sono in grado di assumermi la responsabilità della mia vita, amando nonostante le ferite.

STAR OF BETHLEHEM NEI BAMBINI Piange subito in modo irrefrenabile se qualcuno lo guarda male, una leggera punizione, una parola pronunciata con un tono di voce un pò alterato. Neonati che hanno subito un trauma alla nascita. Ritardo o regresso a seguito di traumi. Enuresi notturna.

STATO NEGATIVO: resistenza – blocco – dolore inconsolabile – dolore represso, non smaltito – mutismo –

STATO POSITIVO: risoluzione – unità – forza interiore – fermezza emotiva – pace, tranquillità –

ANALISI TRANSAZIONALE: Io non sono ok – Tu sei ok

VAI IN RUBRICHE “VICINI A DISTANZA” E ASCOLTA IL VIDEOMESSAGGIO DI STAR OF BETHLEHEM!!!

APPLICAZIONE DEL FIORE NEI TRATTAMENTI DEI SINTOMI SECONDO GLI ASPETTI TRANSPERSONALI: Star of Bethlehem ci parla di traumi, rigidità, resistenza, blocco…. questo fiore trova applicazione nei sintomi come distorsioni, traumi fisici, fratture, tendiniti, gonfiori diffusi, paralisi, tendenza ai lividi, disturbi alla gola, insensibilità in parti del corpo, calcoli renali, resistenza alla guarigione.