7 Aiutanti/comportamenti

Wild Oat (bromus ramosus)

Avena selvatica

“ Per quelli che ambiscono di fare qualcosa d’importante nella vita, che desiderano fare molte esperienze, vivere pienamente e gioire di tutto ciò che è loro possibile.

La difficoltà per loro è decidere quale occupazione seguire, perché sebbene le loro ambizioni sono forti, non hanno una particolare vocazione; ciò può determinare dispiacere e insoddisfazione.”

E.BACH

L’avena selvatica appartiene alla famiglia delle graminacee, può raggiungere tra i 60 e 120 cm, cresce nei boschi umidi e ombrosi e vicino ai sentieri o lungo le strade, fiorisce da maggio a giugno e i fiori di entrambi i sessi sono nascosti tra le infiorescenze, passando inavvertiti. Si differenzia dalle altre graminacee per la maggiore altezza degli steli e per la pannocchia di fiori sempre pendente, “ciondolante” in varie direzioni come se prima di un modello di crescita non sapesse quale orientamento prendere. Al più debole alito di vento gli steli ondeggiano ora di qua, ora di là, dando l’impressione che il minimo stimolo crei in loro una sorta di risposta non bene indirizzate, e suggerendo la continua ricerca della propria posizione nel mondo. Così come la pianta, anche il soggetto Wild Oat è molto ricettivo agli stimoli esterni, ma disperde la propria energia in vari interessi e in varie attività mostrando di non sapersi dedicare con costanza e decisione ad un unico argomento.
Wild Oat è dotato d’intelligenza e talento: non deve applicarsi troppo per raggiungere buoni risultati, ma il suo problema è riuscire a decidere quale settore sia quello giusto, spinto spesso dall’ambizione di distinguersi e di raggiungere alte mete, vuole contemporaneamente godersi la vita…tutto ciò porta ad essere ardua la scelta da compiere. Non appena raggiunge una certa abilità in qualche campo, subito perde l’interesse, subentra la noia e desidera cambiare; profondamente impostato su un atteggiamento estroso, la sua curiosità i estende in ampiezza piuttosto che in profondità. Così spesso si sente fuori posto ovunque perché non riesce a trovare una sede stabile né nel lavoro, né nel sociale, né negli affetti. A lungo andare questo stile di vita si rivela frustrante, perché l’appagamento che potrebbe risultare da un’attività esercitata per un congruo periodo di tempo viene sempre a mancare, dato che Wild Oat non ha la pazienza di aspettare che gli sforzi in una qualsiasi direzione diano i loro frutti. Il timore di annoiarsi impedisce a Wild Oat di procedere con perseveranza.
Wild Oat si mostra al mondo con la maschera dell’insoddisfazione, del desiderio di sperimentare, della versatilità ed anticonformismo, ma sotto il vestito che indossa si sente separato, isolato, dubbioso, scoraggiato per la mancata individuazione sente un vuoto dentro, che lo spinge a mangiare troppo, cercando di placare la sua fame di vita. Wild Oat è anche lo specchio che appare in mezza età, la sensazione di irrealizzazione, il ticchettio dell’orologio biologico che ci pone davanti a ciò che non sentiamo di aver realizzato. Sensazione di aver perso la vita. Il vuoto nell’accezione negativa fa sentire svuotati e senza energia, ma nell’accezione positiva è l’inizio della creazione, l’istante di vuoto dove non c’è azione, in cui tutto è ancora possibile; possiamo consapevolmente scegliere le nostre responsabilità. Fiore della vocazione e della rivelazione ci collega alle qualità della determinazione, perseveranza, orientamento, risolutezza, individuazione e orientamento del proprio destino.

Dalla ricerca….al raggiungimento della meta.

AZIONE ENERGETICA = Riconoscimento…. Mi fermo e guardo in me stesso per riconoscere la mia vera vocazione

QUALITA’ PSICHICA = Direzione…. Intuisco la via da percorrere e mi avvio nella giusta direzione

PRINCIPIO EVOCATO = Compito… Seguo la via maestra e incontro il compito assegnatomi nella vita

WILD OAT NEI BAMBINI Incertezza, indecisione, ambizioni inconcludenti, non saper dire cosa si vuol far da grandi. Quello che vogliono non è facile da scoprire perché non lo sanno nemmeno loro. Iniziano ma si stancano velocemente, sono annoiati.

STATO NEGATIVO: scontentezza, insoddisfazione – dubbio e incertezza – separazione, isolamento – non individuazione – frustrazione, vuoto passivo – emotivamente volubile – teme di sprecare la vita in cose che non siano speciali – bugiardo, introverso, scontroso – inconsapevole di sé – trascura i doveri, rimanda al giorno dopo – tensione frenetica – egocentrismo nevrotico – superficialità – estrosità euforica –

STATO POSITIVO: determinazione, perseveranza – consapevolezza del proprio potenziale – orientamento – risolutezza – individuazione – vuoto attivo – attivazione del proprio destino – vocazione, rivelazione – entusiasmo e amore per la vita –

ANALISI TRANSAZIONALE: Io sono ok – Tu non sei ok Io non sono ok – Tu sei ok

VAI IN RUBRICHE “VICINI A DISTANZA” E ASCOLTA IL VIDEO MESSAGGIO DI WILD OAT !!!

APPLICAZIONE DEL FIORE NEI TRATTAMENTI DEI SINTOMI SECONDO GLI ASPETTI TRANSPERSONALI: Wild Oat ci parla di dispersione e canalizzazione e trova giovamento nei sintomi di malattie non comuni, cefalee persistenti, vertigini, ipotensione, sinusite e disturbi respiratori, disturbi epatobiliari e digestivi, astenia.